Economia

Commercio estero: Istat, export a maggio +29,5% su anno

ROMA, 18 LUG – “A maggio si rafforza la crescita congiunturale dell’export, ininterrotta da inizio anno, sostenuta dal commercio con i paesi sia Ue sia extra Ue e trainata soprattutto dalle vendite di beni strumentali e beni intermedi”. Lo afferma l’Istat che registra, rispetto ad aprile, una crescita congiunturale “più intensa per le esportazioni” italiane (+4,8%) e lieve per le importazioni (+0,3%). Su base annua, l’export segna “una netta accelerazione (+29,5%, da +15,1% di aprile), con incrementi diffusi a tutti i settori e a tutti i principali paesi partner, a esclusione di Russia e Cina”. Per l’import l’incremento tendenziale è del 48,8% Il deficit energetico dell’Italia a maggio “resta ampio ma si riduce rispetto ad aprile” fino a 8,26 miliardi (era 9,11 miliardi il mese prima ma 2,98 miliardi un anno prima), “per effetto principalmente dei ribassi dei valori medi unitari all’import di gas, greggio ed energia elettrica”, secondo l’Istat. “L’elevato avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici” (8,24 miliardi) porta a un saldo commerciale “lievemente negativo, prossimo al pareggio”, pari a -12 milioni di euro, a fronte di un avanzo di 5,63 miliardi dello stesso mese del 2021. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati