Economia

Clima:ricerca,per imprese emergenza già in atto,agire subito

MILANO, 14 FEB – Il 96 per cento dei vertici aziendali italiani crede che un’emergenza climatica globale sia già in atto. Otto dirigenti su 10, in merito al loro business, sono stati colpiti da eventi climatici estremi nel corso dell’ultimo anno. E’ quanto emerge dal report di Deloitte “CxO Sustainability Report 2022: The Disconnect Between Ambition and Impact”, basato su oltre duemila interviste ai leader aziendali di 21 Paesi e dei principali settori industriali. I manager delle aziende italiane, secondo quanto emerge dal report, ritengono che all’interno delle loro imprese c’è meno preoccupazione per il cambiamento climatico rispetto alla media globale (55% contro il 63%), collocandosi agli ultimi 5 posti tra i 21 paesi intervistati. Tuttavia, la maggior parte (66%) vuole ancora mettere il climate change al centro dei rispettivi business nei prossimi tre anni. Sul fronte delle misure da implementare in chiave sostenibile, le aziende italiane spiccano nell’acquisto di energie rinnovabili (60 per cento dei casi, media globale del 48 per cento) e nell’utilizzo di nuovi prodotti o servizi climate-friendly (56 per cento rispetto alla media globale del 49 per cento) Il 90 per cento dei manager è ottimista e concorda sul fatto che con un’azione immediata si possano limitare i peggiori impatti del cambiamento climatico. “Le imprese possono imprimere la svolta decisiva nella lotta al cambiamento climatico, adottando azioni concrete e introducendo soluzioni durature a beneficio di tutta la comunità”, afferma Franco Amelio, Sustainability Leader di Deloitte Italia. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati