Economia

Cisl, no a stop blocco licenziamenti, sarebbe dramma

ROMA, 15 OTT – La Cisl considera “inaccettabile” l’interruzione del blocco dei licenziamenti perchè significherebbe un dramma sociale. Lo dice il numero due del sindacato, Luigi Sbarra. “Sono sbagliate e preoccupanti – dice – le parole del ministro Patuanelli sull’ipotesi di interrompere in ogni caso il blocco dei licenziamenti entro fine anno. Una prospettiva che la Cisl ritiene assolutamente inaccettabile. L’emergenza sanitaria, economica e sociale continua a colpire duramente tutti i settori produttivi del paese. Procedere in questo modo significherebbe aggravare ulteriormente le condizioni di tantissime persone e famiglie, con ripercussioni esiziali anche sulla domanda interna”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati