Economia

Borsa: Consob, capitalizzazione cala del 16%, effetto covid

MILANO, 28 DIC – Nel primo semestre del 2020 le società quotate in Borsa hanno registrato una riduzione della capitalizzazione del 16,4%. Il rapporto fra capitalizzazione e Pil si è attestato al 33,5% rispetto al 33,1% a fine 2019. E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino statistico della Consob che riporta i dati sulle società quotate e l’intermediazione finanziaria nel primo semestre 2020, in cui si evidenziano i primi segnali della crisi economica conseguente alla pandemia. In crescita il volume degli scambi di azioni (+23,5%) e di derivati azionari (+8,8%), rispetto al primo semestre 2019. Dal Bollettino della Consob emerge anche un calo complessivo dell’utile netto delle società quotate in Borsa: le assicurazioni registrano utili per 1,7 miliardi di euro, le società non finanziarie quotate all’Mta registrano perdite nette per circa 5,6 miliardi di euro e un corrispondente aumento del ricorso all’indebitamento per circa 6,1 miliardi, le banche riportano una redditività complessiva negativa di 9 milioni di euro. Le società industriali quotate all’Aim registrano perdite per 9,6 milioni di euro. Maggiore preferenza degli investitori per le attività liquide. Riduzione del controvalore degli strumenti finanziari detenuti presso intermediari italiani per servizi di investimento e di gestione del risparmio (-2,3%). Stabile la somma delle due grandezze. Nel portafoglio azionario della clientela professionale cresce il peso dei titoli esteri a scapito di quelli italiani. La clientela retail si rifugia nei titoli di stato. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati