Clima e Ambiente

Solo pedalando si illumina la scena: arte e sostenibilità negli spettacoli del Teatro a Pedali

Il Teatro a Pedali con i suoi spettacoli che uniscono arte e sostenibilità non smette di fare pedalare: dal 19 maggio sono riprese le esibizioni che andranno in scena fino al 23 ottobre. La rassegna di show dal vivo alimentati dall’energia prodotta dalle biciclette organizzata da Mulino ad Arte è alla sua quarta edizione; sta allargando i suoi orizzonti e punta a coinvolgere un numero sempre maggiore di comunità trasformandosi sempre di più un contenitore dove si possono esprimere tante energie diverse, non solo quella della pedalata del pubblico.

Teatro_a_Pedali

Si tratta dell’unico festival italiano alimentato dalle pedalate degli spettatori, diventato quest’anno un tour itinerante che si svolgerà tra le province di Gorizia, Torino, Cuneo e Bologna, conservando nel Mulino di Piossasco (TO) la sua sede principale: sono previsti 28 spettacoli, 6 aperitalk, una mostra e 2 laboratori che toccheranno 16 location. La bicicletta rafforza il suo ruolo centrale all’interno della manifestazione grazie al nuovo progetto “Pedalando tra le storie”, un’iniziativa per portare la cultura nei piccoli paesini e riscoprire la socialità di una volta, il tutto in modo super sostenibile, con l’attore che si sposta di borgata in borgata in bicicletta, insieme ad un accompagnatore del luogo.

Teatro_a_Pedali

Questa edizione si svolgerà in varie città della provincia di Torino, borghi delle montagne cuneesi e dei colli bolognesi, con una puntata fino in Friuli Venezia Giulia: lo scopo è anche quello di far conoscere location di rilievo storico-artistico. Inoltre terrà a battesimo la nuova produzione di Mulino ad Arte, “Margherito–c’è tempo per tornare a casa”, dedicata ad una persona mitica della Valle Grana, profonda conoscitrice del cielo stellato e dell’animo umano. Margherito (in occitano Margherita) è una figura archetipica, un modello che molti potranno, grazie al proprio bagaglio di esperienze, riconoscere come familiare e vicina a sé.

Teatro_a_Pedali

Il festival sta allargando i suoi orizzonti, puntiamo a coinvolgere un numero sempre maggiore di comunità. La bicicletta rafforza il suo ruolo centrale all’interno della manifestazione grazie al nuovo progetto “Pedalando tra le storie”. Il Teatro a Pedali Festival sta diventando un contenitore dove si possono esprimere tante energie diverse, non solo quella della pedalata del pubblico. É un volano di idee, una nuova possibilità per mettere in connessione persone, comunità e mondi che altrimenti farebbero più fatica ad incontrarsi” queste le parole di Daniele Ronco, direttore artistico di Mulino ad Arte.

Il palco alimentato dall’energia prodotta dalle biciclette coinvolgerà il pubblico in spettacoli che spaziano tra teatro, musica e danza, accogliendo nomi di grande prestigio nazionale fra cui Raphael Gualazzi, Stefano Massini, La Banda Osiris oltre a talk con esperti scientifici su temi quali botanica, clima, aerospazio, arte, economia circolare, sport, moderati dal giornalista e divulgatore scientifico Andrea Vico.

Sfilata A PEDALI

Iniziato il 19 maggio al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo, in Friuli-Venezia Giulia, grazie alla collaborazione con il Festival dell’Acqua di Staranzano con lo spettacolo “L’altro mondo-piccole storie di cambiamento” di Mulino ad Arte, terminerà il 23 ottobre a Borgaretto, in Piemonte, con il monologo a impatto ambientale zero “Mi abbatto e sono felice”, storico spettacolo della compagnia Mulino ad Arte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Teatro a pedali™ (@teatroapedali)

Gli eventi piossaschesi inizieranno l’11 giugno, in occasione della 23° Festa Brasiliana di solidarietà organizzata dall’Associazione di volontariato Amici di Joaquim Gomes e avrà luogo in Piazza Primo Levi, con “Storie Brasiliane” di e con Daniele Ronco, una serata dedicata al racconto di storie di vita di Joaquim Gomes. L’Associazione, con sede a Piossasco, sostiene progetti di sviluppo e di solidarietà internazionale in Africa e in Brasile; da oltre 20 anni è impegnata in attività di formazione nelle scuole, nei gruppi di catechismo del territorio locale, nella raccolta fondi per progetti internazionali, in attività, eventi di sensibilizzazione e nel percorso di preparazione dei volontari che desiderano vivere l’esperienza di un campo di volontariato.


Grazie alla collaborazione con l’associazione Piossasco@pedali presso il Teatro Il Mulino nelle sere di spettacolo ci sarà un parcheggio bici custodito, con biglietto scontato di 2 €  per i ciclisti. Per riservare il posto per la bici e acquistare il biglietto ridotto per gli spettacoli si può mandare una mail a info@teatroapedali.it.

Articoli correlati