Meteorologia

Nel weekend temporali diffusi e rischio di fenomeni intensi: ecco dove

La prima perturbazione di settembre, che ha già raggiunto la Sardegna, agirà al Centro-Sud nel weekend

Nel primo weekend di settembre la scena meteo sarà segnata dal transito della perturbazione numero 1 del mese, che ha già raggiunto la Sardegna. I principali effetti in termini di temporali si avranno tra stanotte e domani, quando saranno coinvolte le regioni centro meridionali e la Sicilia. Non si escludono fenomeni di forte intensità – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, con possibili grandinate e raffiche di vento. Nella giornata di domenica le piogge saranno maggiormente localizzate al Sud.

Meteo per le prossime ore

Al mattino possibili locali rovesci o temporali in Sardegna, specie nell’est della regione; un po’ di nubi sul Nordovest e in gran parte delle Alpi con qualche goccia di pioggia sui rilievi piemontesi occidentali; nuvolosità in moderato aumento anche su Toscana, Lazio e regioni meridionali. Nel pomeriggio le nubi avanzano ulteriormente sulle regioni centrali; possibilità di deboli piogge isolate sulle Alpi occidentali, ancora qualche rovescio tra le zone interne e l’est della Sardegna.
Temperature: senza grosse variazioni; clima caldo con punte anche oltre i 30 gradi sulle Isole.
Venti: da deboli a moderati sulla Sardegna e sui mari circostanti, in attenuazione nel corso della giornata; moderati di Scirocco sul Canale di Sicilia; in generale deboli altrove.
Mari: mossi i mari attorno alla Sardegna ed il Canale di Sicilia; localmente mossi il basso Adriatico e il basso Ionio; calmi o poco mossi gli altri settori.

Meteo per domani, sabato 4 settembre

Al Nord tempo parzialmente soleggiato, con zone di sereno più ampie in Valle Padana e lungo i litorali. Nelle aree alpine, nel pomeriggio, sviluppo di alcuni rovesci o isolati temporali. Al Centro-Sud e sulle Isole condizioni di maggiore variabilità. La probabilità di rovesci o temporali sarà inizialmente più alta su Lazio centro-meridionale, Campania, Calabria e Sicilia occidentale; nel pomeriggio i rovesci interesseranno soprattutto le zone interne dell’Abruzzo, il Lazio meridionale, il Molise, la Basilicata e l’alta Calabria; temporali isolati sul settore tirrenico della Sardegna, sul nordest della Sicilia, sul nord della Puglia. Non si escludono fenomeni intensi, associati a grandine e forti raffiche di vento.
Temperature: minime in rialzo sul medio Adriatico e al Sud. Massime in diminuzione nelle aree temporalesche delle regioni peninsulari. Valori nella norma, con punte non superiori ai 30-32 gradi nella Calabria e nelle Isole maggiori, fino a 33-34 gradi nel sud ed est della Sicilia.
Venti: generalmente deboli e a prevalente regime di brezza lungo le coste, localmente fino a moderati meridionali tra il Canale di Sicilia e il mar Ionio; temporanei rinforzi da nord intorno alla Sardegna.
Mari: localmente mossi il Tirreno, il mare di Sardegna, i Canali delle Isole; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Meteo per domenica

Sulla Valle Padana, sulle regioni dell’alto Adriatico fino al nord delle Marche, su quelle centrali tirreniche, in Umbria e sulla Sardegna tempo generalmente soleggiato. Nel resto del paese cielo irregolarmente nuvoloso. Al mattino rischio di rovesci o isolati temporali in Puglia e lungo le coste del basso versante tirrenico; nella seconda parte della giornata rovesci isolati e possibili temporali su Sicilia orientale, Calabria e Puglia centro-meridionale.
Temperature: minime in lieve calo su gran parte del Centro-Sud. Massime in leggera flessione all’estremo Sud; altrove variazioni locali e contenute, per lo più in rialzo. Caldo nella norma, con valori compresi tra 25 e 30 gradi, localmente superiori nel sud ed est della Sicilia.
Venti: generalmente deboli, dai quadranti settentrionali o a regime di brezza lungo le coste; temporanei rinforzi tra l’Adriatico settentrionale, la Toscana, l’Umbria e le Marche, sul mar Tirreno e nel Canale di Sicilia al largo.
Mari: localmente fino a mossi il Tirreno occidentale e il Canale di Sicilia; generalmente calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

Tags

Articoli correlati