Meteorologia

Nel weekend maltempo al Sud e clima estivo al Centro-Nord: i dettagli

La seconda perturbazione del mese ha già investito la Sardegna e domani si sposterà al Sud e in Sicilia

Il maltempo che oggi sta interessando la Sardegna, dove non si escludono situazioni potenzialmente critiche, entro domani coinvolgerà la Sicilia e le estreme regioni del Sud con il suo carico di temporali. Nella giornata di domenica – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, la perturbazione numero 2 del mese si allontanerà, dando spazio a un parziale miglioramento.

Al Centro-Nord situazione meteo più stabile con un clima estivo e valori al di sopra della media stagionale. A inizio della prossima settimana si profila un temporaneo rinforzo dell’alta pressione e dunque giornate generalmente più stabili con un rialzo termico.

Previsioni meteo per le prossime ore: maltempo intenso sulla Sardegna

Sulla Sardegna tempo molto instabile, con elevato rischio di precipitazioni, prevalentemente di tipo temporalesco, più insistenti sul nord della regione. Non si escludono fenomeni intensi con grandinate e forti raffiche di vento. Su Calabria meridionale e Sicilia nuvolosità variabile, con la possibilità di isolati rovesci o brevi temporali, più probabili sulla Sicilia orientale e settentrionale.
Nel resto del Paese tempo in prevalenza soleggiato, a parte qualche velatura di passaggio e degli addensamenti più compatti in Piemonte e sulle Alpi centro-occidentali dove non si escludono locali deboli piogge.
Temperature massime in calo sulla Sardegna, stazionarie o in lieve aumento altrove. Clima estivo, con valori leggermente superiori alla norma, per lo più compresi tra 26 e 31 gradi.
Venti: in rinforzo sui mari di ponente, fino a moderati o tesi di Scirocco sul Tirreno e nel Canale di Sicilia; generalmente deboli altrove.
Mari: calmi o poco mossi il mar Ligure, l’Adriatico, l’alto Ionio e il Tirreno sud-orientale; mossi i restanti bacini, fino a molto mosso il Canale di Sicilia.

Previsioni meteo per domani, sabato 11 settembre: il maltempo si sposta al Sud e in Sicilia

Sulle regioni meridionali e sulla Sicilia cielo nuvoloso con tempo perturbato sin dal mattino sull’isola e in Calabria (specie sul lato ionico); rovesci e temporali in giornata si estenderanno verso la Basilicata, mentre il tempo tenderà a migliorare nel sud della Sicilia; qualche pioggia lambirà la Campania ed il sud della Puglia. Migliora in Sardegna rispetto al giorno precedente, con schiarite anche ampie e possibili residui rovesci o temporali sul lato orientale dell’isola. Sulle regioni centro-settentrionali condizioni di variabilità, con una nuvolosità alternata a schiarite particolarmente ampie nel pomeriggio sulla Valle Padana, Liguria, alto Adriatico e regioni centrali tirreniche. Nel pomeriggio possibilità di locali e brevi o rovesci nel settore alpino centrale.
Temperature: in calo al Sud e sulla Sicilia; massime in leggero rialzo sulla Sardegna, all’estremo Nord-Ovest e sulle regioni centrali tirreniche. Temperature in generale oltre la norma con clima estivo soprattutto tra Toscana, Umbria e Lazio dove si toccheranno valori fino a 30-32.
Venti: moderati sul mar Tirreno centro meridionale e sulle isole maggiori in rotazione ciclonica attorno alla depressione con centro sul basso Tirreno; venti in prevalenza deboli altrove, salvo rinforzi nelle aree temporalesche.
Mari: mossi o molto mossi quelli attorno alla Sardegna, il Canale di Sicilia, il Tirreno e il basso Ionio; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Previsioni meteo per domenica 12 settembre: tempo in parziale miglioramento sulle Isole e al Sud

All’estremo Sud residua instabilità con possibili piogge o isolati temporali in prevalenza sui settori ionici fra Salento, Calabria e Sicilia. Nel resto del Paese tempo per lo più soleggiato con qualche velatura in transito al Nord e i consueti addensamenti nelle zone montuose. Non si esclude in giornata qualche isolata pioggia sulle Alpi centro orientali, specie nei settori più settentrionali.
Temperature massime in rialzo al Sud e Sicilia, senza variazioni di rilievo nel resto d’Italia: valori per lo più tra 25 e 30 gradi ma con possibili locali picchi leggermente superiori in Val Padana e nelle regioni centrali tirreniche.
Venti settentrionali al Centro-Sud, in prevalenza deboli o al più localmente moderati al Sud e intorno alla Sicilia.
Mari: molto mossi Canale di Sicilia e basso Ionio; localmente mossi gli altri mari meridionali e il medio Tirreno; in prevalenza poco mossi i restanti bacini.

Tags

Articoli correlati