MeteorologiaPrimo Piano

Meteo, l’Italia resterà nella morsa del maltempo per giorni: i dettagli

Dopo un lunedì di tregua, il maltempo tornerà a minacciare l'Italia già da martedì

Il fine settimana che sta per iniziare sarà caratterizzato da condizioni meteo difficili, con una intensa ondata di maltempo che si abbatterà sull’Italia provocando piogge e temporali, con il rischio di nubifragi e vento molto forte.

Meteo, maltempo intenso in arrivo nel weekend: le zone più a rischio 

Guardando alla prossima settimana i meteorologi di Meteo Expert avvertono che il maltempo non mollerà la presa: dopo una breve tregua nella giornata di lunedì, infatti, l’impatto con una terza perturbazione scatenerà sull’Italia una nuova fase di piogge intense.

La perturbazione che domenica raggiungerà l’Italia si sposterà rapidamente verso est e lunedì lascerà spazio a un miglioramento del tempo, anche se il vento soffierà ancora intenso dai quadranti occidentali su tutte le regioni centro-meridionali e sui mari prospicienti, che resteranno molto mossi e localmente anche agitati.

La tregua durerà poco: martedì la perturbazione numero 3 di novembre arriverà dall’Atlantico e darà luogo a una nuova ondata di maltempo che, nella parte centrale della settimana, investirà tutto il Paese.
Martedì il maltempo sarà protagonista meteo soprattutto sul Nord Italia, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Campania. più marginalmente, sarà coinvolta anche la Sardegna. Il rischio di fenomeni intensi sarà elevato soprattutto sulle regioni tirreniche e sulla Liguria di Levante, ma anche sulla fascia prealpina del Nord-Est e sul Friuli Venezia Giulia.

Tra mercoledì e giovedì il maltempo coinvolgerà in buona parte le regioni centro-meridionali e la Sicilia. Ancora una volta potranno verificarsi precipitazioni intense, sotto forma di rovesci e temporali, e ci sarà il rischio di nubifragi.

Fino almeno a metà settimana il clima resterà eccezionalmente mite in tutte le regioni peninsulari e sulle Isole per effetto dei venti temperati e umidi meridionali che accompagneranno la nuova perturbazione, con valori al di sopra della media stagionale anche di 5-6 gradi. Al Nord il clima sarà di stampo un po’ più autunnale, ma i valori che saranno comunque al di poco superiori della norma.

Tags

Articoli correlati