Meteorologia

Meteo, Italia lambita da un potente ciclone mediterraneo

Sullo Ionio si è formato un raro ciclone: spinge venti come quelli di un uragano

Mentre non si placa il caldo anomalo che da giorni soffoca l’Italia e buona parte dell’Europa, in alcune zone le condizioni meteo saranno influenzate da un fenomeno raro: sullo Ionio si è infatti formato un Medicane (mediterranean Hurricane), un potente ciclone mediterraneo che spinge venti come quelli di un uragano di categoria 1.

Anche se sarà la Grecia il Paese colpito con più violenza dal ciclone, anche in Italia si faranno sentire i suoi effetti e per la giornata di oggi è stata diramata l’allerta meteo arancione su due regioni.

Come spiegano i meteorologi di iconameteo.it, oggi al Sud e in Sicilia il cielo sarà prevalentemente nuvoloso e ci saranno rovesci e temporali sulla Calabria e sulla Sicilia, in particolare nelle zone interne dell’isola e nel Messinese. Brevi temporali pomeridiani si svilupperanno anche lungo le Prealpi centro-orientali, intorno all’Appennino centrale e, occasionalmente, anche su quello tosco-emiliano.

Temperature massime in lieve calo al Sud, con valori che comunque resteranno dappertutto superiori alla norma.
Al Nord e in Sardegna i venti saranno generalmente deboli, fino a moderati al Centro e nel basso Tirreno. Gli effetti del ciclone mediterraneo si faranno sentire soprattutto al Sud: soffieranno forti venti di Maestrale nel Canale di Sicilia, molto intensi settentrionali sullo Ionio, con raffiche fino a 70 km orari in prossimità delle coste della Calabria. I venti saranno molto più intensi al largo nel Mar Ionio: in prossimità del ciclone i vento potranno superare abbondantemente i 100 km orari. Le raffiche potranno superare i 117 km orari raggiungendo dunque l’intensità che normalmente identifica un uragano.
I mari saranno da poco mossi a mossi al Centro-Nord e intorno alla Sardegna, mossi il Tirreno centrale e il Canale di Sardegna, molto mossi o agitati lo Ionio e il Canale di Sicilia. Generalmente poco mossi gli altri bacini.
Le onde potranno addirittura superare i 4-5 metri lungo la traiettoria percorsa dal ciclone, e sulle coste ioniche della Calabria potrà esserci il rischio di mareggiate.

Controlla tutti gli aggiornamenti meteo su www.iconameteo.it

Tags

Articoli correlati