Meteorologia

Meteo, Italia ancora spaccata in due: caldo senza sosta e forte maltempo!

In questo weekend di fine luglio/inizio agosto insisterà il caldo al Sud e in Sicilia mentre al Nord tornano di scena i temporali

La scena meteo italiana nel weekend risulterà ancora divisa in due: da una parte una veloce ma intensa fase di maltempo che colpirà le regioni del Nord tra la seconda parte di domani e la giornata di domenica 1 agosto, con episodi anche di forte intensità e un sensibile calo termico. Dall’altra, invece, l’ondata di calore che non accenna ad arrestarsi al Sud e in Sicilia: si toccheranno ancora 40-41 gradi – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, mentre da domenica su parte del Centro e in Sardegna il caldo risulterà parzialmente attenuato.

Meteo per le prossime ore

Nuvole in graduale aumento al Nord, a iniziare dalle Alpi e dal Piemonte, in estensione all’alta pianura Padana, con qualche rovescio o temporale isolato inizialmente nelle Alpi occidentali; precipitazioni più frequenti nel pomeriggio, con dei temporali lungo l’arco alpino e nelle Prealpi in successiva estensione dal tardo pomeriggio, ma soprattutto in serata, alle vicine zone di pianura del Piemonte, della Lombardia e del Veneto con possibili episodi di forte intensità. In tutto il resto dell’Italia tempo generalmente stabile e soleggiato. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento; caldo ancora molto intenso al Sud e sulle Isole dove si raggiungeranno picchi intorno ai 40/41 gradi; punte fino a 35-38 gradi al Centro e in Emilia Romagna; valori inferiori sul resto del Nord, ma con afa in aumento.
Venti in prevalenza deboli, con brezze lungo le coste; possibili raffiche di vento nelle aree temporalesche.
Mari in generale calmi o poco mossi, fino a localmente mosso il Canale di Sicilia.

Meteo per domani, sabato 31 luglio

Tempo instabile sulle zone alpine con sviluppo di rovesci e temporali da metà giornata e possibili sconfinamenti anche in pianura nel pomeriggio su Piemonte e alta Lombardia. Nel resto del Paese il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso con qualche nuvola in più in arrivo da sud sulla Sardegna. Dalla sera tempo in peggioramento su gran parte del Nord, con l’eccezione inizialmente dell’Emilia Romagna e delle coste liguri; sono attese piogge o temporali per l’arrivo di una nuova perturbazione di origine atlantica, con fenomeni anche di forte intensità. Temperature fino a 10 gradi superiori alle medie stagionali, con i valori più alti al Sud e nelle due Isole maggiori e punte anche oltre i 40°C; al Nord valori più contenuti, ma con clima afoso.
Venti in prevalenza deboli ma in rinforzo a fine giornata; possibili forti raffiche durante i temporali.
Mari: in prevalenza poco mossi; tendenti a diventare mossi a fine giornata il Mar Ligure e Mare di Sardegna.

Meteo per domenica

Una perturbazione temporalesca transiterà abbastanza velocemente sulle regioni settentrionali. In particolare tra la notte e il mattino sono attesi numerosi rovesci o temporali, anche forti su Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli, sul Levante ligure e l’alta Toscana. In giornata i fenomeni si attenueranno; locali rovesci o temporali saranno ancora possibili soprattutto nelle Alpi orientali e in Friuli; temporali o rovesci isolati in Piemonte e sulla Liguria. Nel resto del Centro-Sud transito di nubi medio-alte al Centro e in Sardegna ma con precipitazioni di scarso rilievo. Cielo poco nuvoloso al Sud e in Sicilia.
Temperature: massime in calo anche sensibile al Nord e in Sardegna; diminuiscono anche in Toscana, su Umbria e Lazio. Valori in ulteriore temporaneo aumento lungo il medio Adriatico, al Sud e in Sicilia (locali punte prossime ai 40 gradi). Venti: fino a forti di Libeccio sul Ligure, moderati sud-occidentali su Emilia Romagna e regioni centrali, di Maestrale in Sardegna; locali forti raffiche nelle aree temporalesche.
Mari: fino a molto mossi il Ligure e il Mare di Sardegna, mossi il Canale di Sardegna e il medio e alto Tirreno; ancora in prevalenza poco mossi i restanti bacini.

Tags

Articoli correlati