Meteorologia

Meteo, giovedì qualche pioggia e clima molto mite al Sud: le previsioni

La perturbazione giunta oggi sull'Italia darà vita domani a qualche residuo fenomeno mentre il clima sarà profondamente diverso tra Nord e Sud

Il maltempo è tornato protagonista oggi sull’Italia per l’arrivo di un’attiva perturbazione atlantica che darà vita a numerose piogge, localmente anche intense, in particolare al Centro-Nord, Sardegna e Campania. Domani, giovedì 4 novembre, il fronte perturbato abbandonerà le regioni settentrionali per stazionare perlopiù al Centro-Sud, dove si indebolirà velocemente.

Al suo seguito – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, affluirà una massa d’aria di origine polare che determinerà un brusco calo delle temperature, soprattutto al Nord dove si avrà un assaggio di clima invernale. Al Sud e in Sicilia, invece, le temperature saranno influenzate da una massa d’aria relativamente calda di origine africana che manterrà i valori decisamente miti.

Meteo per le prossime ore

Cielo nuvoloso o molto nuvoloso su gran parte del Paese; all’estremo Sud e sulla Sicilia qualche schiarita. La probabilità di piogge sarà elevata su molte aree del Centro-Nord, in Campania e Sardegna (specie nel centro sud dell’isola). Saranno possibili temporali sul Levante Ligure, nel Lazio centro meridionale e sul nord della Campania; i fenomeni fino a stasera saranno meno insistenti e più deboli sulla pianura piemontese, sull’Emilia orientale, in Romagna, nelle Marche, su Umbria e bassa Toscana; potranno risultare abbondanti sul basso Lazio e sul nord della Campania. Isolate e brevi piogge possibili sulla Puglia settentrionale, specie al mattino.
Sulle Alpi nevicate oltre 1400-1900 metri, a tratti abbondanti nel settore centro-orientale.
Temperature: massime in aumento sul versante del basso Tirreno con punte vicine ai 25 gradi, per lo più in calo nel resto d’Italia, specialmente sul Nordovest.
Venti meridionali da moderati a forti al Centro-Sud, sulle isole e sui mari; in prevalenza deboli al Nord.
Mari: mossi o molto mossi, fino ad agitati dalla serata.

Meteo per domani, giovedì 4 novembre

Tempo ancora localmente instabile a causa degli effetti della perturbazione giunta mercoledì. Precipitazioni residue sull’estremo Nord-Est, nevose sopra 1500-1700 m. Al mattino brevi rovesci isolati su Levante Ligure, Umbria, Lazio, nord della Campania e Molise. Nel pomeriggio locali piogge in Campania e sulla Puglia settentrionale.
Temperature massime in leggero aumento, eccetto sulle Isole: valori particolarmente miti al Sud e in Sicilia dove potranno essere raggiunte punte intorno ai 25 gradi grazie all’afflusso di aria decisamente calda. Valori sopra la media anche sul versante adriatico.
Venti da moderati a localmente forti, meridionali fra Ionio e basso Adriatico, di Libeccio al Centro e sui mari settentrionali; Maestrale in Sardegna.
Mari mossi o molto mossi; localmente agitati il basso Ligure e il basso Adriatico.

Meteo per venerdì 5 novembre

Cielo in prevalenza nuvoloso sulle Isole, al Sud e nelle zone vicine del Centro, con piogge sparse su Sardegna, basso Lazio, Abruzzo, Molise e nord della Puglia; possibili piogge più sporadiche anche nel resto del Sud e in Sicilia. Altrove tempo più stabile con le schiarite più ampie e persistenti su Alpi e Nord-Ovest. Al primo mattino formazione di nebbie lungo la fascia centrale della pianura padana.
Temperature minime quasi ovunque in calo; massime senza grosse variazioni o al più localmente in leggero calo. Valori ancora relativamente miti all’estremo Sud e in Sicilia con punte fino a 22-24 gradi.
Venti ancora inizialmente moderati di Scirocco fra Ionio e basso Adriatico, ma in graduale attenuazione. Altrove temporanea attenuazione dei venti di Libeccio, ma in successivo rinforzo da nord-est a fine giornata.
Mari: poco mossi o localmente mossi medio-alto Adriatico e medio-alto Tirreno; mossi o localmente molto mossi gli altri mari.

Tags

Articoli correlati