CronacaItaliaMeteorologiaPrimo Piano

Meteo, dopo un weekend di forte maltempo, come inizierà la nuova settimana?

Tra sabato e domenica l'intensa perturbazione n. 9 del mese porterà forti piogge e temporali con abbondanti nevicate

Nuova ondata di forte maltempo in vista. Un deciso peggioramento è atteso infatti nel fine settimana, quando un’intensa perturbazione porterà piogge più diffuse e insistenti, dapprima (sabato) soprattutto al Nordovest, regioni tirreniche e Isole Maggiori, poi (domenica) più che altro al Sud e medio versante adriatico. Le piogge del fine settimana, in alcune zone, potrebbero essere a tratti intense: in particolare c’è il pericolo di acquazzoni e temporali di forte intensità soprattutto su Piemonte e Liguria nella giornata di sabato, in Puglia e Basilicata in quella di domenica. In particolare, sabato avremo piogge intense e insistenti per tutto il giorno su Liguria centro-occidentale, ovest Piemonte e Valle d’Aosta, con neve oltre 1400-1700 metri. Piogge più deboli e intermittenti su Lombardia, Levante ligure, Toscana occidentale, Trentino Alto Adige, alto Veneto e Friuli con neve oltre 1700-2000 metri sulle Alpi; locali piogge o rovesci possibili anche sulle isole maggiori e nel versante ionico. Schiarite sul resto del Paese. In serata tendenza a un peggioramento con l’arrivo di intense piogge o temporali sul medio-basso Tirreno, al Sud e in Sicilia. Temperature in generale aumento grazie ai forti venti di Scirocco. Mari: da molto mossi ad agitati i bacini occidentali, mossi o molto mossi i restanti mari. Nel corso della giornata di domenica la perturbazione sposterà il suo centro d’azione verso le regioni meridionali. Le piogge e i temporali più forti tenderanno a interessare quasi tutto il Sud e la Sicilia. Maltempo anche sulle regioni del medio Adriatico con piogge e locali rovesci. Precipitazioni più intermittenti saranno possibili anche sulla Sardegna, in Emilia Romagna, sul basso Veneto, bassa Lombardia e Piemonte. Il tempo risulterà in buona parte soleggiato solamente nel settore alpino orientale. Sarà una giornata particolarmente ventosa per venti di Scirocco sullo Ionio e sull’Adriatico, per venti settentrionali sui mari di Ponente. Si registrerà un aumento delle temperature su gran parte del Nord, esclusa l’Emilia Romagna, un calo invece sulle regioni del medio Adriatico, al Sud e sulle Isole. Nella prima parte della prossima settimana, in seguito all’allontanamento dell’intensa perturbazione, si instaureranno correnti mediamente occidentali che daranno luogo a una situazione di tempo variabile, con annuvolamenti alternati a schiarite ma con poche precipitazioni. Il mese di novembre si concluderà con un clima non particolarmente freddo per la stagione.

 

Tags

Articoli correlati