Meteorologia

Meteo, domenica forti venti e neve fino a quote collinari! Ecco dove

Un nuovo peggioramento sta per coinvolgere parte dell'Italia, principalmente la Romagna e le regioni centrali adriatiche

La neve sta per riaffacciarsi sul nostro Paese dove domani si profila l’arrivo di una nuova perturbazione che porterà piogge, forti venti e appunto nevicate fino a quote collinari principalmente in Romagna e nelle regioni centrali adriatiche. La neve – affermano i meteorologi di IconaMeteo.it -, potrà inoltre temporaneamente lambire le pianure e le coste romagnole. Entro lunedì questa perturbazione darà vita a una circolazione di bassa pressione sul Mar Ionio che continuerà a richiamare aria fredda e umida sulle regioni centro-meridionali adriatiche e verso l’Appennino meridionale, dove si osserveranno abbondanti nevicate.

Meteo per le prossime ore

Insistono condizioni di instabilità al Sud e sulle Isole, con prevalenza di nuvole e piogge o locali rovesci più insistenti sulla Puglia meridionale, in Calabria, sulla Sicilia settentrionale e sulla Sardegna sud occidentale. Sui rispettivi rilievi la quota neve si attesterà intorno ai 1000-1300 metri. I fenomeni tenderanno a cessare quasi ovunque dalla sera.
Nel resto del Paese prevalenza di tempo stabile e soleggiato, fatta eccezione per alcuni annuvolamenti sul Molise e per la presenza di nuvolosità lungo la barriera alpina e passaggio di strati medio-alti sulle regioni nord-occidentali. Dalla sera deboli nevicate su Valle d’Aosta e aree alpine di confine del Piemonte.
Temperature massime in aumento sul Nordovest, in ulteriore lieve flessione al Centro-Sud, con clima invernale.
Venti da moderati a tesi nord-occidentali su Adriatico centrale, mari e regioni meridionali, isole maggiori; raffiche forti o di burrasca sul Mare e Canale di Sardegna.
Mari: mossi o molto mossi i bacini centro-meridionali, fino ad agitati mare di Sardegna, canali delle isole e basso Tirreno; calmi o poco mossi i bacini settentrionali.

Meteo per domenica 9 gennaio

In mattinata aumento della nuvolosità sulle regioni centro-settentrionali e in Sardegna, con precipitazioni su Toscana, Umbria, nord delle Marche e Romagna, nevose a quote collinari; non si esclude qualche fiocco anche nella pianura emiliana. Piogge isolate su Lazio, Sardegna e nord della Sicilia; nevicate su Val d’Aosta e settori alpini di confine del Piemonte.
Nel pomeriggio rasserena sulle regioni di Nord-Ovest; nubi altrove con precipitazioni a tratti intense su medio Adriatico, zone interne del Centro, Lazio, Campania, Calabria tirrenica, Sicilia e sud della Sardegna; temporali possibili sul basso versante tirrenico. Quota neve dai 300 ai 900 metri al Centro, localmente neve mista a pioggia fino a lambire la costa romagnola; sporadiche piogge anche sull’alto versante adriatico. A fine giornata precipitazioni più intense su medio Adriatico, Sud e Isole; si intensificano le nevicate su Abruzzo e Molise con quota neve in calo e venti in rinforzo; rovesci e temporali su Calabria e Sicilia tirrenica, con neve a quote intorno a 1000 metri.
Temperature minime in diminuzione al Sud; all’alba gelate diffuse al Nord, nelle aree di pianura e di valle del Centro. Massime senza notevoli variazioni, nella media o leggermente sotto.
Venti da moderati a forti da ovest o di Maestrale su mari di ponente, isole maggiori, Calabria e Ionio; raffiche di burrasca sulla Sardegna e sui bacini prospicienti. Locali episodi di Föhn nelle vallate alpine occidentali. In serata ventoso anche sul medio Adriatico.
Mari: poco mossi o localmente mossi Adriatico e alto Ionio; mosso o molto mosso il basso Ionio; molto mossi o agitati i restanti mari.

Meteo per lunedì 10 gennaio

Bel tempo al Nord-Ovest. Schiarite sempre più ampie al Nord-Est, e dal pomeriggio anche sul medio-alto versante tirrenico e sulla Sardegna, a parte una nuvolosità ancora insistente sulla Romagna, ma senza precipitazioni di rilievo. Cielo nuvoloso o molto nuvoloso nel resto del Paese.
Precipitazioni sparse su medio Adriatico, Puglia, Irpinia, Basilicata, Calabria, nord e ovest della Sicilia, con possibili rovesci o locali temporali su Puglia centrale e settore del basso Tirreno. Nel corso della giornata si attenuano i fenomeni tra le Marche il nord della Puglia.
Nevicate oltre 500-600 metri sull’Appennino centrale, oltre 700-1000 metri sui rilievi del Sud e della Sicilia.
Temperature: minime in lieve rialzo sul medio e basso Adriatico, in calo sulle Isole, sulla Toscana e al Nord, con probabili gelate in Val Padana. Massime in lieve rialzo sulle regioni settentrionali e sulla Toscana, in diminuzione su Abruzzo, Molise, Sud e Sicilia, con valori lievemente inferiori alla media in molte aree del Centro-Sud.
Venti: da tesi a burrascosi da nord o nord-est su mari e regioni centro-meridionali e sull’alto Adriatico, con locali raffiche tempestose fino a 90-100 km/h.
Mari mossi o molto mossi; fino ad agitati in mari intorno alle Isole, il basso Tirreno e il basso Ionio.

Tags

Articoli correlati