Meteorologia

Meteo, ciclone “bomba” nel sud della Groenlandia

Innesca venti fortissimi sull'Atlantico settentrionale

A sud della Groenlandia si sta formando un ciclone “bomba” che innescherà venti fortissimi che potrebbero addirittura raggiungere i 200 km/h.

Ma cosa significa “ciclone bomba”? Si tratta di un termine giornalistico usato per descrivere un fenomeno meteorologico conosciuto come ciclogenesi esplosiva. «La ciclogenesi, spiegano i meteorologi di Meteo Expert, è la formazione di zone di bassa pressione: è il processo dà origine a cicloni e tempeste. L’intensità delle tempeste viene misurata in base al valore minimo della loro pressione centrale: più questa è bassa, più la tempesta sarà forte. Si può parlare di ciclogenesi esplosiva quando la pressione della tempesta scende con particolare rapidità, ossia 24 hectopascal in meno nel giro di 24 ore. Il risultato di un calo di pressione così forte e rapido è una netta intensificazione del ciclone, che si fa più violento con un ulteriore rinforzo dei venti».

Tags

Articoli correlati