Meteorologia

L’ondata di caldo entra nel vivo! Temporali al Nord: le zone a rischio nubifragi

La seconda ondata di caldo dell'estate entra nel vivo tra oggi e domani, per poi smorzarsi velocemente

La seconda ondata di caldo dell’estate entra nel vivo tra oggi e domani, con temperature destinate a superare i 35 gradi fino a picchi di 40 gradi sulle regioni centro-meridionali. La fiammata di calore – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, è destinata a scemare già nella parte finale della settimana, con la prima battuta d’arresto prevista venerdì al Centro e in Sardegna. Tra la fine della giornata odierna e quella di domani, la coda di una perturbazione (n.3 di luglio) attraverserà gran parte del Nord con temporali localmente anche intensi.

Previsioni meteo per le prossime ore

Sulla maggioranza delle regioni tempo ben soleggiato e molto caldo. Dalla tarda mattinata passaggio di strati medio-alti sulla Sardegna, e tra pomeriggio e sera, anche su gran parte delle regioni centrali, nel nord della Campania e della Puglia.
Al Nord cielo irregolarmente nuvoloso sin dal mattino nelle aree alpine e all’estremo Nordovest, con locali rovesci tra Valle d’Aosta e Ossola. Tra tardo pomeriggio e sera tendenza a rovesci sparsi o temporali su centro-ovest Alpi, Orobie, Valle d’Aosta, pianura piemontese e nord-ovest della Lombardia.
Temperature in ulteriore aumento quasi ovunque. Valori per lo più compresi tra 30 e 37 gradi in Emilia Romagna, al Centro-Sud e Isole, con picchi fino a 38-40 gradi nelle aree interne; tra 27 e 34 gradi nel resto del Nord, dove aumenta il disagio dovuto all’afa.
Venti localmente moderati di Scirocco sul Tirreno occidentale e settentrionale e sulla Toscana; altrove generalmente deboli e a regime di brezza.
Mari calmi o poco mossi.

Previsioni meteo per domani, giovedì 8 luglio

Tempo in graduale peggioramento al Nord, tranne le coste adriatiche, con nuvole anche compatte e qualche rovescio fin dal mattino su Piemonte, Valle d’Aosta, alta Lombardia e Alto Adige. Tra il pomeriggio e la sera sviluppo di numerosi temporali, anche di forte intensità, su Alpi, Nord-Ovest e alta pianura veneto-friulana, con rischio di locali nubifragi e forti raffiche di vento. Piogge e brevi rovesci anche in Liguria ed Emilia.
Al Centro e in Sardegna bel tempo, con soltanto il transito di strati nuvolosi ad alta quota; al Sud e sulla Sicilia tempo in prevalenza soleggiato
Temperature minime in ulteriore lieve aumento. Massime in sensibile calo nelle zone alpine e al Nord-Ovest; in ulteriore leggero aumento al Centro-Sud; possibili punte dai 35 ai 38 gradi in Emilia Romagna e al Centro-Sud, ma con locali picchi intorno ai 40 gradi al Sud e in Sicilia.
Venti in leggero rinforzo da sud sulle regioni settentrionali e parte del Centro; moderato Maestrale sul Mare di Sardegna; venti generalmente deboli altrove.
Moto ondoso in aumento dal pomeriggio sul Mare di Sardegna; calmi o poco mossi gli altri bacini.

Previsioni meteo per venerdì

La perturbazione giunta giovedì al Nord si allontanerà rapidamente verso l’Europa orientale favorendo un miglioramento del tempo. Su quasi tutta l’Italia cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche velatura di passaggio e locali addensamenti lungo le catene montuose. Tra mattina e primo pomeriggio non si escludono isolati e brevi rovesci o temporali sulle Alpi centro-orientali.
Ancora molto caldo al Sud e in Sicilia con punte intorno ai 40 gradi; massime in calo, invece al Centro, al Nord-Est e in Sardegna dove difficilmente si andrà oltre i 32-34 gradi; in leggero rialzo al Nord-Ovest, ma non oltre i 30 gradi.
Giornata ventilata per venti di Maestrale, da moderati a tesi al Centro-Sud.
Mari: localmente mossi i mari di ponente e il medio Adriatico, fino a molto mossi Mare di Corsica e Golfo dell’Asinara; poco mossi i restanti mari.

Tags

Articoli correlati