Meteorologia

Freddo invernale ai titoli di coda: domani inizia ad avanzare la primavera

La lunga fase invernale che ci ha accompagnato finora sta per terminare: l'anticiclone ristabilisce l'equilibrio

Il freddo invernale è pronto a calare il sipario sull’Italia. Ancora per oggi insiste la fredda ventilazione settentrionale al Centro-Sud e in Sicilia, accompagnata da residue precipitazioni e nevicate a bassa quota. Da domani inizia a prendere piede una svolta meteo dal sapore finalmente primaverile – assicurano i meteorologi di iconameteo.it -, con temperature in rialzo su tutte le regioni e clima che si farà più mite, specialmente al Centro-Nord e in Sardegna. Tempo in miglioramento anche al Sud, dove giovedì si smorzeranno i venti.

Previsioni per le prossime ore

Tempo in prevalenza soleggiato al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e in Sardegna; probabili schiarite anche sulle Marche e sulle coste campane. Il cielo risulterà irregolarmente nuvoloso sulle altre regioni. Rovesci sparsi sul nord della Sicilia e sulla bassa Calabria, con neve fino a 600-700 m. Nel pomeriggio i fenomeni si attenueranno quasi ovunque al Centro-Sud; ancora qualche rovescio isolato sulla bassa Calabria, sul nord e sull’est della Sicilia, in esaurimento poi in serata. Temperature massime in lieve rialzo in Sardegna, stazionarie o in lieve calo altrove. Insistono i venti settentrionali moderati o localmente forti al Centro-Sud e sulla Sicilia; venti deboli al Nord, venti in indebolimento sulla Sardegna centro-occidentale.

Previsioni per domani, mercoledì 24 marzo

Tempo stabile e soleggiato al Centro-Nord e in Sardegna, a parte il transito di qualche modesto annuvolamento nel settore intorno al Ligure e residui addensamenti più compatti fra Abruzzo e Molise. Al Sud e in Sicilia le nubi saranno più estese, ma sostanzialmente senza precipitazioni con la possibilità solo verso sera di qualche modesta precipitazione nel Reggino, nevosa oltre i 1000 m. Temperature quasi ovunque in leggero aumento con massime intorno alla media al Nord e in Toscana, ancora inferiori alla norma nelle altre regioni; valori in generale compresi fra 11 e 17 gradi. Venti ancora moderati settentrionali su medio Adriatico, Sud e Sicilia; deboli altrove.

Previsioni per giovedì

La fredda ventilazione settentrionale si smorza anche sulle regioni meridionali e la Sicilia dove comunque prevarranno condizioni di cielo nuvoloso, ma con scarso rischio di pioggia, a parte la possibilità di qualche isolato piovasco in mattinata sulla Puglia centrale e sulla Sicilia tirrenica. Tempo più soleggiato al Centro-Nord e in Sardegna con possibile transito di velature e tendenza a qualche locale addensamento più compatto in Liguria, alta Toscana, sull’Appennino settentrionale, lungo l’arco alpino e sul nord-ovest della Sardegna. All’alba non si escludono locali banchi di nebbia su basso Piemonte, bassa Lombardia ed ovest Emilia e nelle valli fra Toscana e Umbria. Temperature stazionarie o in lieve aumento, specie nelle minime; massime ancora leggermente sotto la media lungo l’Adriatico e sulle regioni meridionali, per lo più comprese fra 13 e 18 gradi. Venti in indebolimento anche al Sud, specie dal pomeriggio.

Tags

Articoli correlati