Meteorologia

Ciclone vicino alla Sardegna, condizioni meteo instabili: le zone interessate

La circolazione ciclonica posizionata nel Mediterraneo centro occidentali influenzerà le condizioni meteo anche nei prossimi giorni

Il ciclone Mediterraneo rimane ben attivo in prossimità della Sardegna, determinando condizioni meteo instabili con piogge sull’isola e su gran parte del Centro-Sud in questo avvio di settimana. Breve fase instabile anche al Nord nella giornata odierna, interessato dal transito della coda di una perturbazione che porta con se qualche precipitazione, in particolare al Nord-Est, e l’afflusso di aria leggermente più fredda. L’aria insolitamente mite al Centro-Sud è responsabile ancora di valori ben oltre i 20 gradi – affermano i meteorologi di iconameteo.it -, soprattutto all’estremo Sud e in Sicilia.

Meteo per le prossime ore

Cielo sereno o poco nuvoloso su Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale, nord della Lombardia e Alto Adige. Nel resto del Paese il cielo si presenterà in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso con temporanee locali aperture possibili tra Toscana, Umbria e alto Lazio.
Al Nord locali piogge possibili su Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia, Lombardia meridionale, sudest del Piemonte e Liguria quasi ovunque in esaurimento già nel pomeriggio; quota neve sui rilievi del Friuli intorno ai 1000 metri nel Tarvisiano.
Al Centro Sud: tempo instabile in Sicilia sin dal mattino con rovesci e temporali sparsi, a iniziare dall’ovest dell’isola; possibili rovesci o temporali nel corso del giorno anche su Sardegna, Campania e nord della Puglia. Piogge anche moderate in Molise, nel sud del Lazio e dell’Abruzzo. Fenomeni più deboli e a carattere isolato possibili sul resto del Sud, dal pomeriggio sulle regioni centrali adriatiche.
Temperature massime per lo più in calo al Nord, intorno al Tirreno e al Sud; ancora punte ben oltre i 20 gradi possibili al Sud e in Sicilia.
Venti fino a moderati meridionali su Ionio, Puglia e Sardegna, da nord nel Ponente ligure e di Bora sull’alto Adriatico.
Mari: fino a molto mossi quelli intorno alla Sardegna, il Ligure occidentale, localmente anche l’alto Adriatico; poco mossi il medio e basso Adriatico e il Tirreno sud-orientale, in prevalenza mossi i restanti bacini.

Meteo per domani, martedì 9 novembre

Al Nord tempo in prevalenza soleggiato. Tra tardo pomeriggio e notte tendenza ad aumento della nuvolosità a partire dai settori meridionali.
Al Centro schiarite a tratti anche ampie su Toscana, alto Lazio e Umbria, nuvolosità più compatta sul lato adriatico dove non si esclude qualche goccia di pioggia, specie a inizio giornata e a ridosso dell’Appennino.
Al Sud e sulle Isole cielo da nuvoloso a molto nuvoloso con alcune precipitazioni, anche sotto forma di rovesci o temporali, più probabili su est e sud della Sardegna, Sicilia e Calabria meridionale; fenomeni più sporadici su Campania, Basilicata e Puglia centrale.
Temperature: senza grandi variazioni, su valori molto miti e superiori alla norma al Sud e sulla Sicilia dove si andrà ancora oltre i 20 gradi. Al Nord, pur con lievi rialzi, non si supereranno i 13-14 gradi.
Venti: da moderati a tesi nord-orientali su alto Adriatico, dorsale settentrionale, Marche, Umbria, Toscana e Liguria; fino a localmente forti tra est e nordest sulla Sardegna; da deboli a moderati di Scirocco sullo Ionio.
Mari: in prevalenza mossi, fino a molto mossi il mare e Canale di Sardegna e il settore sud-occidentale del mar Ligure.

Meteo per mercoledì 10 novembre

Sull’insieme delle regioni cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso, salvo ancora qualche ampia schiarita a inizio giornata al Nordest. Precipitazioni più probabili su Sardegna orientale e settentrionale, Sicilia e Calabria ionica, anche sotto forma di rovesci o isolati temporali. Locali precipitazioni all’estremo Nord-Ovest con neve a
quote elevate sulle Alpi e al mattino lungo le coste toscane. In serata possibili rovesci in arrivo in costa tra bassa Toscana e Lazio.
Temperature per lo più in lieve aumento al Centro-Nord e in Sardegna. Clima mite per il periodo al Centro-Sud, particolarmente sul lato tirrenico, al Sud e sulle Isole dove si potranno ancora superare i 20 gradi.
Venti: da moderati a forti di Tramontana in Liguria e sul mar Ligure, moderati o tesi sud-orientali su Tirreno, Sud e Isole.
Mari: poco mossi l’Adriatico centrale e settentrionale; mossi i restanti bacini, fino a molto mossi o localmente agitati quelli di ponente e lo Ionio meridionale.

Tags

Articoli correlati