EsteriMeteorologiaPrimo Piano

Caldo record in Francia, Germania, Belgio e Olanda. E non è ancora finita

In Olanda non ha mai fatto così caldo negli ultimi 70 anni. In Germania e Belgio è stato superato il record nazionale

L’ondata di caldo sull’Europa centro-occidentale non è ancora finita ma fioccano già nuovi record assoluti. Il 24 luglio sono stati battuti record di caldo in Francia, Belgio, Germania e Olanda. Battuti i record nazionali in Belgio e Germania.

In Francia spiccano i record assoluti di caldo registrati a Vichy (41,3 gradi), a Bourges (40,2 gradi), a Nancy (40,1 gradi), a Reims (39,7 gradi) e a Digione (39,5 gradi). In Germania è stato battuto il record di caldo nazionale con i 40,5 gradi registrati a Geilenkirchen , città sul confine con Olanda e Belgio. In Olanda sono stati raggiunti i 39,2 gradi all’aeroporto di Gilze-Rijen, vicino a Breda, battendo il precedente record di 38,6 gradi del lontano 1944. Temperature eccezionali anche in Belgio dove con i 38,9 gradi registrati a Kleine-Brogel è stato battuto il record del 1947. Con i 39,4 gradi di Schaffen è stato battuto il record nazionale anche in Belgio: è la temperatura più alta dal 1833, anno di inizio delle rilevazioni.

Notti tropicali in Francia: caldo record anche di notte

L’ondata di caldo però non è ancora finita: oggi le temperature potrebbero di nuovo spingersi su valori record nelle stesse zone. Il picco del caldo, per quanto riguarda l’Europa centro-occidentale è previsto per oggi. In Francia parte delle regioni settentrionali, tra cui la città di Parigi, sono in allerta rossa per il caldo.

Allerta rossa per il caldo in Francia: «evitate gli spostamenti»

Il governo francese lancia un nuovo accorato appello alla cittadinanza affinché eviti o limiti al massimo gli spostamenti od opti per il telelavoro a causa del caldo che schiaccia la quasi totalità del Paese. «Invito tutti coloro che possono ad evitare o rinviare i loro spostamenti», ha dichiarato la ministra della Transizione Ecologica, Elisabeth Borne. «I lavoratori che possono ricorrere al telelavoro sono fortemente invitati a farlo», ha insistito. Già ieri, Borne aveva chiesto a viaggiatori e pendolari di evitare gli spostamenti non essenziali verso o a partire dai 20 dipartimenti posti in allerta rossa caldo da Météo France, che includono soprattutto la zona di Parigi e il suo hinterland. La compagnia ferroviaria SNCF ha annunciato da parte sua che il cambio o il rimborso del biglietto saranno possibili fini a lunedì.

Tags

Articoli correlati