Meteorologia

Ancora maltempo nel weekend: temporali, aria fredda e nevicate!

Un'altra perturbazione nord atlantica segnerà il primo weekend di dicembre

Il maltempo non molla la presa nel weekend con l’arrivo di una seconda perturbazione nord atlantica che andrà a interessare soprattutto il Nord-Est e il Centro-Sud. L’aria artica al suo seguito – affermano i meteorologi di IconaMeteo.it -, creerà condizioni favorevoli a nuove nevicate sulle Alpi e l’Appennino centro settentrionale. A inizio settimana ancora piogge sul medio Adriatico e sulle regioni del Sud, con nevicate sull’Appennino centrale e meridionale. Sensibile calo termico praticamente su quasi tutto il Paese nella giornata di lunedì. Poi, tra mercoledì e giovedì, possibile una nuova fase di maltempo invernale.

Previsioni meteo per le prossime ore: maltempo soprattutto dalla sera

Su gran parte del Nord e della Sardegna tendenza a rasserenamenti sin dal mattino, salvo nubi e precipitazioni residue sull’Emilia Romagna (nevose fin verso 600-700 m). Nel corso della giornata rasserena anche su Toscana, Umbria e Lazio. Cielo molto nuvoloso sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e sulla Sicilia.
Deboli precipitazioni a carattere sparso e intermittente su Marche, Abruzzo e Molise, nevose sopra 900-1200 m; piogge diffuse e possibili rovesci in Sicilia e al Sud, meno probabili al mattino sul Salento e sulla Calabria. In serata cessano i fenomeni e si attenuano le nubi anche sul medio Adriatico e sulla Campania; le precipitazioni si concentrano nel resto del Meridione e sulla Sicilia, dove si attenueranno nella notte.
Temperature: massime in diminuzione nelle zone alpine, al Centro-Sud e sulla Isole.
Venti: deboli sulla valle padana; da moderati a tesi da nord-est su medio e alto Adriatico, mar Ligure, alto Tirreno e regioni centrali; da teso a burrascoso settentrionale o di Maestrale sul mare e canale di Sardegna; moderati al Sud e sulla Sicilia, in intensificazione da nordovest in serata.
Mari: agitati o molto agitati il mare e canale di Sardegna; molto mossi i bacini meridionali e l’Adriatico centrale; mossi i restanti settori.

Previsioni meteo per domani, sabato 4 dicembre

Al mattino cielo nuvoloso su Nordovest, Toscana, Sardegna e Sicilia settentrionale; nuvolosità in aumento sulle regioni nordorientali, tempo prevalentemente soleggiato altrove. Nevicate in Valle d’Aosta e sui settori di confine delle Alpi piemontesi. Deboli piogge isolate sul nordovest della Toscana e della Sardegna e sulla Sicilia settentrionale. Nel pomeriggio insistono le nevicate sulle Alpi occidentali, sopra 800/1000 metri; piogge in intensificazione in Toscana, piogge sparse in Sardegna, nubi in aumento anche su Emilia Romagna, Triveneto, Marche, Lazio e Campania. La sera piogge diffuse sulle regioni tirreniche, fino a moderate nel Lazio; qualche pioggia o rovescio anche in Sardegna e Umbria. Deboli nevicate sulle Alpi più settentrionali fino a quote di 600/800 metri.
Temperature in diminuzione quasi ovunque nei valori minimi; massime in rialzo in Sardegna, in calo in pianura Padana, Toscana e Lazio; senza grosse variazioni altrove.
Venti deboli in Val Padana, sul mare Adriatico settentrionale e centrale; da moderati a forti occidentali su Sardegna, mar Ligure e medio-alto Tirreno, di Maestrale su basso Tirreno, Ionio e Sicilia.
Mari: molto mossi o agitati i bacini di ponente, il Canale di Sicilia, lo Ionio ed il basso Adriatico; poco mossi il medio e l’alto Adriatico.

Previsioni meteo per domenica 5 dicembre

Nuvoloso sulle Alpi; poco nuvoloso nelle zone di pianura di Piemonte, Lombardia e Liguria, dal pomeriggio anche in Emilia Romagna e Veneto, dopo una mattinata con deboli piogge. Piogge più persistenti in Friuli Venezia Giulia, con nevicate fino a 500 metri. Tempo più nuvoloso e localmente instabile al Centrosud e Isole, con piogge e rovesci sparsi, più probabili sul basso versante tirrenico e nell’ovest della Sardegna, con temporali in Campania, Calabria tirrenica e Sardegna. Limite della neve in calo sull’Appennino centrale e settentrionale, fino ai 600-1000 metri in serata; neve sui monti della Sardegna fino a 800 metri.
Temperature in rialzo quasi ovunque nei valori minimi; massime in calo in Sardegna, per lo più in lieve rialzo su Nordovest, Emilia e settore peninsulare.
Venti da moderati a forti occidentali sui mari di ponente, Sud e Isole; fino a moderati anche al Centro e sull’alto Adriatico.
Mari: molto mossi o agitati i bacini di ponente, lo Ionio ed il basso Adriatico; fino a mossi il medio e l’alto Adriatico.

Tags

Articoli correlati