Clima e Ambiente

Maltempo sull’Italia: rischio nubifragi e grandinate, è allerta rossa

Dopo la recente ondata di maltempo che ha provocato molti danni e disagi soprattutto al Nord, le condizioni meteo sono tornate a peggiorare nelle ultime ore, con il rischio di nuove gravi criticità: la Protezione Civile ha diramato l’allerta fino a rossa.

Emergenza maltempo: i 4 fattori che hanno determinato l’evento estremo in Lombardia

Forte maltempo nelle prossime ore: le previsioni

Un’intensa perturbazione ha investito l’Italia: è la numero nove di questo mese di maggio, che si sta rivelando eccezionalmente piovoso per il nostro Paese. Al momento, il suo nucleo più attivo sta colpendo soprattutto il Centro-Nord, con piogge intense e abbondanti che nelle ultime ore hanno già provocato numerosi disagi. Il maltempo sarà forte anche nel resto di questa giornata, martedì 21 maggio: ci sarà il rischio di nubifragi e violenti temporali, accompagnati da grandine e intense raffiche di vento. Qualche pioggia o rovescio potrà interessare anche la Campania e la Calabria tirrenica, mentre nel resto del Sud, in Sardegna e in Sicilia le condizioni meteo saranno più stabili.

Su www.iconameteo.it le previsioni nei dettagli
Controlla la pioggia in tempo reale con il radar meteo

Il maltempo e l’aria fresca al seguito della perturbazione determineranno anche, tra oggi e domani, un diffuso calo delle temperature.
Lo scenario meteo resterà instabile anche nei prossimi giorni, in particolare al Centro-Nord che sarà nel mirino di altre due perturbazioni: la prima arriverà giovedì, la seconda tra venerdì e il weekend.

Allerta rossa per il maltempo

In vista del forte maltempo previsto, per la giornata di oggi la Protezione Civile ha diramato l’allerta rossa su Lombardia (Pianura centrale e Nodo idraulico di Milano) e Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone).

In vigore anche l’allerta arancione di moderata criticità su Emilia Romagna (Costa ferrarese), Lombardia (Bassa pianura centro-occidentale, Nodo Idraulico di Milano, Alta pianura orientale, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Bassa pianura occidentale), Veneto (Alto Piave, Adige-Garda e monti Lessini, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna).

Diffusa infine l’allerta gialla, che riguarda quasi tutto il Centro-Nord:

 A questo link è possibile consultare il bollettino con l’allerta della Protezione Civile.

Articoli correlati