Clima e Ambiente

Il parco eolico più grande del mondo ha iniziato a generare energia

È ancora in costruzione il più grande parco eolico del mondo, ma ha già iniziato a generare energia. Con una sola rotazione la prima turbina installata, le cui pale sono lunghe 107 metri, può produrre energia pulita sufficiente ad alimentare una casa media per due giorni.

Il parco eolico Dogger Bank sta sorgendo nel Mare del Nord, al largo della costa dello Yorkshire nel Regno Unito. Nei giorni scorsi è stata installata la prima turbina, che è stata già collegata alla rete nazionale e fornisce energia a case e aziende: quando sarà completato ce ne saranno 277. Una volta completato e a piena capacità, il parco eolico avrà una capacità record di 3,6 gigawatt e fornirà il 5 per cento della domanda di energia elettrica di tutto il Regno Unito. Secondo le stime potrà fornire energia pulita a 6 milioni di case ogni anno.

L’eolico è una fonte di energia rinnovabile che sfrutta la forza del vento per generare elettricità. In un mondo che ha bisogno di ridurre e azzerare le emissioni nette di gas serra nel più breve tempo possibile, rappresenta un alleato fondamentale.
Sfruttare il vento per produrre energia, infatti, permette di contare su una risorsa rinnovabile e abbondante, che non produce emissioni di gas climalterantiinquinanti atmosferici.
Per le nazioni che sviluppano infrastrutture di questo tipo, un parco eolico rappresenta anche un investimento sul fronte della sicurezza energetica, favorendo l’indipendenza a livello locale.

I vantaggi sono anche di tipo economico: dopo aver sostenuto le spese necessarie a installare un parco eolico (che con il tempo sta diventando sempre meno oneroso), i costi operativi per mantenerlo in azione sono relativi bassi rispetto a quelli di molte altre fonti di energia. Ne risente in modo positivo anche l’occupazione, con la creazione di nuovi posti di lavoro nelle fasi di progettazione, costruzione, manutenzione e gestione degli impianti.

Articoli correlati