Clima e Ambiente

Elezioni europee: per 7 italiani su 10 il clima è una priorità

Secondo i risultati dell’indagine condotta dall’agenzia Focaldata e commissionata dalla Fondazione Meliore, per il 72% degli italiani che si sta recando alle urne per le elezioni europee, il clima è una priorità. Il sondaggio ha coinvolto un campione di 6.000 cittadini e cittadine in Germania, Francia, Italia, Spagna, Polonia e Svezia – 1.000 per ciascun paese – e la maggioranza degli intervistati (68%) è d’accordo con le politiche e le ambizioni climatiche dell’UE.

Il campione italiano mostra un sostegno significativo alle ambizioni climatiche e agli investimenti in tutta Europa: sono quattro su cinque (76%) gli elettori d’accordo con le politiche climatiche dell’UE. In particolare, per queste elezioni europee, è significativo il sostegno all’incremento della diffusione delle energie rinnovabili: il 72% degli italiani indica che accoglierebbe favorevolmente un aumento degli investimenti dell’UE per l’energia pulita e rinnovabile. Quasi 6 cittadini su 10 sono favorevoli alla costruzione di nuove turbine eoliche (59%) e un significativo 68% è a favore della realizzazione di nuovi impianti di energia solare. Più della metà degli intervistati è favorevole a reindirizzare i fondi dell’UE per aiutare le persone a sostituire le caldaie con pompe di calore. L’opposizione è estremamente debole: solo il 2% degli elettori italiani indica che si opporrebbero fortemente a maggiori investimenti nelle energie rinnovabili e pulite. Questo valore è ben al di sotto della media europea (10%).

L’indagine è stata condotta a ridosso delle elezioni europee, ovvero il 6 giugno 2024 e, considerando anche i risultati su tutti i sei paesi intervistati, risulta che gli europei stanno nettamente chiedendo una azione per il clima. Il forte sostegno all’incremento della diffusione delle energie rinnovabili è anche in questo caso evidente: il 63% degli elettori indica che accoglierebbe favorevolmente un aumento degli investimenti dell’UE per l’energia pulita e rinnovabile. Quasi 6 cittadini su 10 in Europa sono favorevoli alla costruzione di nuove turbine eoliche (57%) e un significativo 64% è a favore della realizzazione di nuovi impianti di energia solare. Il 60% degli europei è favorevole a reindirizzare i fondi dell’UE per aiutare le persone a sostituire le caldaie con pompe di calore, evidenziando il desiderio di un maggiore sostegno ai cittadini nella transizione.

Articoli correlati