AmbienteClima

Incendi in Amazzonia, Siberia e Africa: pesanti gli effetti su qualità dell’aria e clima

Nel mese di agosto i satelliti dell'Esa hanno contato quasi 80 mila incendi nel Mondo

I devastanti incendi che hanno bruciato Siberia, Amazzonia e Africa centrale non hanno causato solo una terribile perdita in termini di superficie forestale e biodiversità, ma hanno anche lasciato un segno nell’atmosfera, con ricadute sul clima mondiale e sulla qualità dell’aria.

Numero di incendi ad agosto 2019. Fonte ESA
Numero di incendi ad agosto 2019. Fonte ESA

Dai dati satellitari analizzati dall’Agenzia Spaziale Europea, emerge che nel mese di agosto 2019 sono divampati 79 mila incendi nel mondo, un numero incredibilmente più alto rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando se ne contarono circa 16500.

 

Non solo anidride carbonica: gli inquinanti che sono stati rilasciati in atmosfera sono molti. Tra i gas liberati dagli incendi c’è anche il diossido di azoto, l’ozono, la formaldeide, l’anidride solforosa ma anche altri aerosol. Tutti inquinanti spesso associati al traffico veicolare che influiscono negativamente sulla salute di chi li respira.

Continua a leggere su IconaClima

Tags

Articoli correlati