ClimaPrimo Piano

Fusione improvvisa dei ghiacci in Groenlandia: slitta finisce a mollo nell’acqua – FOTO

La foto-simbolo della slitta finita a mollo in un lago di acqua è diventata subito virale

Arriva dal climatologo e ricercatore Steffen M. Olsen la fotografia-simbolo di questa condizione estrema: la slitta trainata dai cani, che normalmente percorre il tragitto sulla neve, si è trovata sprofondata in un lago d’acqua. Ieri si è fuso il 40% dei ghiacci superficiali della Groenlandia, che perde così 2 miliardi di tonnellate di ghiaccio in un giorno solo.
Il climatologo commenta su twitter: «Gli eventi estremi come questa alluvione dovuta all’improvvisa alla fusione del ghiaccio superficiale, richiedono una capacità predittiva di interesse nella regione artica».

La stagione della fusione in Groenlandia ha inizio a giugno e finisce in agosto: il picco di solito avviene nel mese di luglio. In alcune stazioni meteorologiche ieri il termometro ha segnato valori superiori allo zero. Secondo il sito ClimateReanalyzer, in queste ore in Groenlandia ci sono anche 10 gradi in più del normale.

Secondo l’Istituto Meteorologico Danese, che studia le condizioni del ghiaccio in Groenlandia, si tratta di un evento eccezionale per questo periodo dell’anno ma che è già successo in passato. Secondo Thomas Mote, ricercatore dell’Università della Georgia intervistato dalla CNN, «questo episodio ricorda picchi registrati nel giugno del 2012, quando quasi tutta la superficie di ghiaccio ha subito una fusione parziale per la prima volta dall’inizio dei monitoraggi». «Potrebbe essere un pessimo segnale per la stagione estiva 2019, che – aggiunge – potrebbe concludersi segnando un nuovi record di perdita del ghiaccio in Groenlandia».

 

Tags

Articoli correlati