AmbienteClimaPrimo PianoVideo

VIDEO – Fridays For Future torna in piazza per il secondo sciopero globale

«Invochiamo il diritto a un futuro», affermano i ragazzi di Fridays For Future

Domani i ragazzi di Fridays For Future torneranno a riempire le piazze di tutto il mondo con il secondo sciopero globale per il clima. Il 15 marzo sono scesi in piazza «più di 2 milioni» di persone, scrivono in una nota i ragazzi del movimento. «Abbiamo fatto tremare cinque continenti e dato speranza al monto intero». «A fianco a noi hanno camminato insegnanti, genitori, bambini, lavoratori, nonni. Perché il pianeta appartiene a tutti, e tutti apparteniamo a questo pianeta», osservano nella nota i ragazzi di Fridays For Future. Che tornano a chiamarci nelle strade di tutto il mondo per partecipare al secondo sciopero globale, che si terrà il 24 maggio. «A due giorni dalle europee, Fridays For Future chiede alla politica tutta una rapida ed efficace riconversione del sistema economico e produttivo mondiale e che la tutela del pianeta venga messa in cima alle agende politiche di ogni Paese e continente. Siamo giovani, ma possiamo votare e lo faremo, assieme a tutti voi, pretendendo che alle parole seguano fatti. Dateci gli strumenti per rendere efficaci le nostre azioni».

Nella videointervista realizzata da Icona Clima, il meteorologo Flavio Galbiati ha illustrato quanto la situazione sia critica e quanto sia urgente intervenire subito. Jacopo Ciccoianni di Fridays For Future risponde spiegando come intende muoversi il movimento ispirato da Greta Thunberg e ricordandoci quanto sia importante che ognuno di noi faccia qualcosa:

Tags

Articoli correlati