Clima e Ambiente

Aurora Boreale: storica tempesta geomagnetica colpisce la Terra

L’aurora boreale ha dato spettacolo durante il weekend su gran parte dell’emisfero settentrionale: le meravigliose tinte rosa-viola dell’aurora sono state ben visibili anche in Italia. Tutta colpa di una delle tempeste geomagnetiche più intense degli ultimi decenni.

Storica tempesta geomagnetica: aurora boreale visibile anche in Italia

Per la prima volta in 20 anni, infatti, si è verificata una tempesta geomagnetica G5 (estrema) tra il 10 e il 12 maggio innescata da numerose e potenti eruzioni solari. La tempesta geomagnetica ha dato vita ad aurore boreali spettacolari, che si sono spinte fino a latitudini inusuali: in molti hanno avuto la rara occasione di vederle in Italia ma anche in Florida o addirittura a Porto Rico.

La tempesta è stata più intensa del previsto: il governo degli Stati Uniti giovedì 9 aveva emesso il suo primo avviso di tempesta geomagnetica grave in quasi 20 anni, avvisando i cittadini di “almeno cinque espulsioni di massa coronale dirette verso la terra” e di macchie solari che coprono un’area 16 volte più ampia della terra stessa.



La NOAA ha poi aggiornato la previsione, aumentando l’intensità della tempesta solare al livello G5, ovvero “estremo”. Si tratta di un evento che non capitava dall’ottobre del 2003. 

La tempesta solare, sebbene con intensità ridotta, è ancora in atto: secondo gli ultimi aggiornamenti della NOAA infatti lunedì 13 la tempesta solare ha una attività G2 “moderata”, e dovrebbe calare a G1 “minore” nella giornata di martedì 14.
Secondo quanto riportato dalla NOAA durante le fasi “estreme” sono stati osservate delle irregolarità sulla rete elettrica, e interferenze con i canali di comunicazione ad alta frequenza, nei GPS e nella navigazione satellitare.

Le foto dell’aurora boreale

Buco dell’Ozono in Antartide, i rischi sul bioma di una maggiore esposizione alle radiazioni UV-B

Articoli correlati