Ambiente

Vigneti ‘storici’ ed ‘eroici’, Conferenza Stato-Regioni raggiunge intesa per salvaguardia. Ecco quali sono

Il Coordinatore Commissioni Politiche agricole annuncia altre novità

Vigneti “storici” ed “eroici”, raggiunta l’intesa sul decreto per la loro salvaguardia nella Conferenza Stato-Regioni. Il coordinatore Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni, Leonardo Di Gioia, ha detto che si tratta di un “tassello importante per tutelare zone meravigliose e per valorizzare imprese che operano con tecniche tradizionali, spesso in condizioni impervie”. “Seguiremo con attenzione anche le fasi successive” – ha aggiunto -, “come un marchio nazionale per la ‘viticoltura eroica o storica’”.

Per vigneti eroici si intendono quelli posizionato su terreni con una pendenza superiore al 30%, dove le condizioni rendono difficoltosa la meccanizzazione, in territori con un’altitudine superiore ai 500 metri o con impianti su terrazze o gradoni o situati in piccole isole. Quelli storici invece devono avere una produzione anteriore al 1960, appartenenti ad aree iscritte al Registro Nazionale Paesaggi Rurali o riconosciute dall’Unesco o leggi regionali; inoltre la produzione deve essere fatta con forme di cura tradizionale, con sistemazioni storiche o di particolare pregio paesaggistico.

Tags

Articoli correlati