AmbienteItalia

Il cucciolo di orso ritrova la madre: la sua storia a lieto fine

È un caso mai documentato in Italia

Nel Parco Nazionale d’Abruzzo un cucciolo di orso marsicano di appena 6-7 mesi si era allontanato dalla madre e l’ha ritrovata grazie all’intervento dei tecnici del Parco, supportati dall’Ispra e dal Ministero dell’ambiente.

«Raramente accade che un cucciolo di orso marsicano si allontani dalla madre con la quale in genere i piccoli rimangono anche fino ai due anni di età», spiega l’Ispra che racconta l’accaduto. I tecnici hanno catturato il cucciolo senza anestesia «per ridurre al minimo le manipolazioni». Il piccolo è poi stato rilasciato in quota, in una zona in cui erano state avvistate delle femmine: qui il cucciolo di orso si è dimostrato «subito reattivo e si è allontanato immediatamente dagli operatori», spiega l’Ispra.

«Nei giorni seguenti il personale del Parco ha tenuto sotto osservazione l’esemplare dal tramonto all’alba e si è atteso che il cucciolo si fosse ricongiunto ad una femmina con due piccoli. Il monitoraggio è proseguito fino a pochi giorni fa per verificare che i tre cuccioli fossero sempre insieme alla madre».
Si è così conclusa una «operazione a lieto fine – afferma l’Ispra – che riveste particolare rilievo scientifico, dal momento che sono pochissime le esperienze di questo tipo su scala internazionale. Il ricongiungimento è avvenuto riducendo al minimo i contatti degli operatori con il cucciolo in modo da prevenire l’insorgere di comportamenti di confidenza con l’uomo».

Tags

Articoli correlati