AmbienteMeteorologiaPrimo Piano

Ondate di caldo, l’uomo è tra i responsabili. L’analisi dei meteorologi

Tra soli 20 anni ondate di calore simili saranno 4 volte più probabili e addirittura più intense

Uno studio autorevole del World Weather Attribution ha evidenziato come il cambiamento climatico di origine antropico ha aumentato in maniera significativa l’intensità dell’ondata di caldo record che ha colpito l’Europa a fine luglio. Gli scienziati del WWA hanno anche studiato il ruolo del cambiamento climatico sulla probabilità di insorgenza di tali eventi estremi.

Ecco a voi i risultati:

  • antropizzazione
  • in un clima non alterato dall’uomo, questa ondata di caldo sarebbe stata altamente improbabile con un tempo di ritorno di circa 1000 anni. Il cambiamento climatico ha quindi aumentato di un fattore 10 la sua probabilità di insorgenza.
  • sempre in un clima non modificato dai gas serra, l’episodio sarebbe stato di 1,5-3 °C meno intenso.

C’è di più. Le proiezioni sul futuro prossimo indicano che nel 2040 (quindi tra 20 anni non a fine secolo) una tale ondata di calore diventerà 4 volte più probabile e che la sua intensità potrebbe ulteriormente aumentare di circa +1,2 ° C!

Leggi l’articolo completo su IconaClima

Tags

Articoli correlati