Ambiente

La deforestazione in Amazzonia cresce del 278%, ma Bolsonaro non si ferma

Secondo il presidente Bolsonaro i dati ufficiali sarebbero falsi

La deforestazione nell’Amazzonia brasiliana è cresciuta del 278% nel luglio scorso, se comparata con lo stesso periodo del 2018. L’allarme arriva dai dati ufficiali che sono stati diffusi dall’Istituto nazionale di ricerche spaziali (Inpe), organismo che dipende dal ministero della Scienza, in base ai rilevamenti satellitari del sistema Deter.
Il monitoraggio funziona come sistema di allerta per l’Istituto brasiliano per l’ambiente (Ibama), che deve poi controllare i dati sulla deforestazione e prendere le misure del caso. I dati pubblici ufficiali sulla deforestazione sono elaborati in base al rilevamento Deter, integrato con le informazioni di un altro sistema satellitare, il Prodes. Il presidente Bolsonaro, tuttavia, continua a sostenere che i dati ufficiali debbano essere considerati falsi.

Leggi anche l’approfondimento degli esperti su Icona Clima:
Bolsonaro accelera la deforestazione in nome dello “sfruttamento ragionevole”. Rilevati già molti danni

Tags

Articoli correlati