AmbienteItalia

Coldiretti, i vigneti italiani sono più preziosi di un’isola ai Caraibi. Barolo Re

Il valore medio italiano si attesta sui 51mila euro a ettaro. Trentino Alto Adige il più caro

Meglio un’isola dei Caraibi o un vigneto italiano? Secondo i dati di “Winenews”, snocciolati da Coldiretti, il secondo è sicuramente più prezioso. I vigneti italiani costano infatti più di un’isola caraibica con quotazioni che vanno da un milione di euro per Brunello e Prosecco fino ai 2,5 milioni di euro del Barolo. Dunque, una cifra più alta di quella necessaria per acquistare un’isola alle Bahamas, nei Caraibi, che si può oggi acquistare a poco più di 2 milioni di euro.

Per Brunello di Montalcino e Prosecco le cifre salgono fino a un milione di euro a ettaro mentre un ettaro di vigneto piemontese come per il Barbaresco costa tra i 500 e i 600mila euro, così come per l’Amarone della Valpolicella, il Bolgheri Toscano e le vigne del Trentino Alto Adige, le quali possono arrivare però anche fino a un milione di euro.

Il valore medio delle vigne in Italia, rivela Coldiretti, è di circa 51mila euro a ettaro. I prezzi medi più alti si riscontrano in Trentino Alto Adige, con valori superiori ai 200mila euro seguito dal Veneto, che si attesta poco sotto i 140mila euro a ettaro, il doppio di quelle del Piemonte che con 68mila euro si colloca al terzo posto.

Tags

Articoli correlati